Tu sei qui

Toccare i Numeri - Progetto cofinanziato dalla FONDAZIONE CARIVERONA

Domenica, 30. Settembre 2012

logo fondazione

PROGETTO TOCCARE I NUMERI

Trascrizione dei testi scolastici matematici in Braille per studenti ciechi della scuola elementare, media inferiore e superiore delle province di Verona, Vicenza, Mantova e Ancona per l’anno scolastico 2011/2012 e 2012/2013

Presentatore e partner capofila:  Associazione culturale ARCHIBRAILLE - Verona

Partner al progetto: Provincia di Vicenza - Servizi Socio Scolastici, Provincia di Mantova - Servizi Socio Scolastici, Unione Italiana ciechi di Ancona, Provincia di Verona – Servizi sociali.

Il progetto

Grazie al programma Lambda oggi i giovani studenti ciechi possono capire e studiare matematica in modo autonomo. 

Se da una parte una soluzione valida è stata individuata per qual che riguarda l’accesso e il “fare matematica”, non si può dire altrettanto per quel che riguarda la carenza esistente di produzione e fornitura di testi di matematica in Braille. 

La causa di tale lacuna dipende da diversi fattori tra cui:

•la complessa simbologia della scrittura non lineare Braille, cosa questa che richiede l’intervento manuale di un trascrittore particolarmente esperto (e quindi costi di trascrizione molto elevati), 

•la difficoltà di individuare trascrittori di testi matematici ai quali sono richieste speciali specifiche competenze, 

•la impossibilità di utilizzare sistemi automatici di riconoscimento (detti OCR) come avviene invece per i testi letterari.

Quantificare il costo di trascrizione Braille di un testo di matematica non è cosa agevole, ma in termini di tempo una pagina di esercizi di algebra può richiedere anche un’ora e i tempi possono aumentare considerevolmente in funzione della complessità delle formule matematiche da trascrivere.

Queste sono le principali motivazioni per le quali è noto che i libri di matematica non vengono trascritti in Braille e sono dichiarati “non lavorabili” dai principlai centri di trascrizione italiani, nonostante le evidenti necessità di tali tesi e le insistenti richieste da parte dei genitori e degli insegnanti i quali tentano di superare tali carenze attivandosi personalmente in forma di volontariato.

Tale situazione comporta un serio disagio per lo studente il quale non è messo nelle condizioni di poter svolgere gli stessi esercizi assegnati ai compagni in quanto privo del materiale ed è quindi costretto a seguire un percorso diverso rispetto ai compagni con le inevitabili frustrazioni che ciò comporta.

Il progetto Toccare i Numeri ideato dalla associazione ARCHIBRAILLE, prevede di fornire i libri scolastici di matematica trascritti in Braille  agli studenti  ciechi della scuola elementare, media inferiore e superiore, residenti nelle province di Verona, Mantova, Vicenza, Ancona. A tal fine si è avviato per l'anno 2011-20012 e 2012-2013 un innovativo servizio di trascrizione in Braille che sta offrendo per la prima volta agli studenti la possibilità di frequentare le lezioni di matematica potendo utilizzare il libro di testo al pari dei propri compagni, ed eseguire gli esercizi e svolgere i compiti sia in classe e sia a casa direttamente al computer in completa autonomia, evitando così inutili sprechi di tempo in lunghe dettature da parte dell’operatore addetto all’assistenza (lettore). Il progetto prevede una stretta collaborazione con gli enti Provincia per assicurare il dialogo con le famiglie e le scuole. 

Il servizio è stato istituto presso la sede della associazione ARCHIBRAILLE ed offre un supporto alle scuole per la realizzazione in Braille, in tempi rapidi, di nuovo materiale scientifico durante lo svolgimento dell’anno scolastico come ad esempio le tracce dei compiti in classe, trascrizioni di dispense e altro materiale ancora.

Il progetto vede la partecipazione e il coinvolgimento degli enti Provinciali che attualmente sono delegati alla fornitura dei testi scolastici ai giovani ciechi. Questi enti (che solitamente esternalizzano a strutture a loro collegate o tramite appalti, la gestione della fornitura dei libri di testo)  grazie al progetto “Toccare i Numeri”  possono così affrontare e risolvere a favore dei loro utenti, l’annoso problema della fornitura di materiale matematico in formato Braille e finalmente gli studenti potranno godere pienamente del diritto allo studio, affrontando così i programmi scolastici alla stessa stregua dei compagni vedenti perché potranno disporre degli stessi libri e degli stessi esercizi in formato Braille.

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer